I benefici della vendemmia tardiva

Pubblicato : 21/11/2023 14:24:27
Categorie : @MondoColderove

I benefici della vendemmia tardiva

Alla scoperta della vendemmia tardiva

La vendemmia tardiva è una pratica agricola che consiste nella raccolta delle uve dopo il normale periodo di vendemmia. Le uve rimangono più a lungo sulla vite e raggiungono uno stato di surmaturazione.

Ecco caratteristiche e benefici che derivano dalla vendemmia tardiva:

Concentrazione di zuccheri: la maturazione prolungata delle uve durante una vendemmia tardiva può portare a un aumento della concentrazione di zuccheri nelle uve.

Aromi più complessi: questo è cruciale per la produzione di vini pregiati, in quanto conferisce al prodotto finale una varietà di profumi che contribuiscono alla sua complessità.

Bilanciamento dell'acidità: la vendemmia tardiva può contribuire a una migliore maturazione degli acidi nell'uva, consentendo di ottenere un migliore equilibrio tra dolcezza e acidità nel vino finale. Questo equilibrio è fondamentale per la struttura complessiva e l'armonia del vino.

Maggiore intensità di colore: la surmaturazione delle uve può influire positivamente sulla composizione chimica delle bucce dell'uva e contribuire a una maggiore intensità del colore del vino

Sperimentazione e innovazione: La vendemmia tardiva può essere utilizzata per creare stili unici e distintivi di vino che si differenziano per caratteristiche come dolcezza, corpo e complessità aromatica.

Resistenza alle malattie: un periodo più lungo tra la fioritura e la vendemmia può ridurre il rischio di malattie da funghi delle vigne.

La personalità unica del Raboso '917 Foglia Oro ha origine da una vendemmia tardiva

Un vitigno storico e la sapiente lavorazione dei nostri enologi hanno dato vita a questo vitigno nobile, dal color rosso rubino carico.

Una delle caratteristiche di questo vino è proprio quella di avere origine da uve da vendemmia tardiva.

Le foglie durante la vendemmia tardiva assumono una colorazione molto accesa come i colori autunnali e troviamo quindi anche il giallo dorato. E, proprio dal colore delle foglie sulla vite durante la vendemmia, i nostri enologi hanno preso  il nome: Raboso ‘917 Foglia Oro.

Buona degustazione!

VAI AL RABOSO '917 FOGLIA ORO

Posts correlati

Condividi questo contenuto